3.3.09

Sellaronda...la previa

  • Saranno oltre 700 al via della mitica gara in notturna, partenza da Arabba
  • Tante le nazioni in gara, quest’anno record su record
  • Il tempo da battere è quello di Giacomelli-Lunger: 3h15’07”
  • Pordoi, Sella, Gardena e Campolongo, 42 km e 2700 m. di dislivello

E 15! Ultimi giorni di attesa per gli amanti delle pelli di foca che, venerdì 6 marzo (ore 18.00), si presenteranno al via di quella che sarà la 15.a edizione della regina dello scialpinismo, la Sellaronda Skimarathon, quest’anno promossa nel calendario di Coppa del Mondo a coppie.
Ed è la prima volta che il massimo circuito internazionale apre le porte ad una gara in notturna, nonché ad un evento che si svolge pressoché interamente su piste da sci alpino, senza passaggi prettamente alpinistici, caratteristica essenziale per tutte le altre prove che appartengono al circuito. Uno strappo alla regola, dunque, quello della federazione internazionale, che da anni seguiva il fenomeno Sellaronda ed i suoi numeri, ottima occasione per rilanciare il movimento dello scialpinismo.
Non una scialpinistica qualsiasi la Sellaronda Skimarathon, quanto piuttosto un vero e proprio “must” per gli appassionati della speciale disciplina invernale che, il 3 febbraio scorso, sono già stati chiamati ad affrontare una prima gara, ovvero quella per la conquista di un pettorale.
Una sfida a suon di “click”, con i 640 posti disponibili letteralmente bruciati in soli 6 minuti, tanto è bastato per completare la griglia di partenza. Alle 320 coppie iscritte on-line, poi, si aggiungono le 40 coppie internazionali impegnate a giocarsi i punti di Coppa del Mondo, per quella che sarà una serata all’insegna dello spettacolo sportivo, garantito dalla classica dei quattro Passi, dalla notturna per eccellenza, con il lungo serpentone di faretti (quelli che gli atleti portano fissati al caschetto) ad infiammare le nevi delle vallate ladine di Livinallongo (Belluno), Fassa (Trento), Gardena e Alta Badia (Bolzano).

Quattro vallate ed altrettanti Passi da valicare, ovvero Pordoi, Sella, Gardena e Campolongo, per i totali 42 km di gara (una vera e propria maratona dunque) ed i 2700 metri di dislivello positivo.
Una lunga fatica che assegnerà preziosi punti di Coppa del Mondo, con la starting list della gara internazionale che vanta presenze di atleti provenienti da Francia, Svizzera, Slovenia, Stati Uniti, Belgio, Svezia, Bulgaria, Spagna, Andorra, Austria, Polonia, Liechtenstein, a conferma del grande interesse di cui gode la gara dei quattro Passi.

Tra le squadre più in vista ci sono Perrier - Pelliccier, Gachet - Buffet, Sbalbi - Blanc, Bonnet - BonMardion, Burgada - Davilla e gli italiani Brunod - Reichegger, Giacomelli -Holzknecht, Eydallin - Trento e Riz - Seletto, tra le donne Roux - Laturaz, Martinelli -Pedranzini e Pellissier - Clos.
Il via quest’anno, secondo l’annuale rotazione tra le quattro vallate interessate dall’evento (nel 2008 si partì da Selva Gardena), verrà dato da Arabba (Belluno) alle 18.00 di venerdì 6 marzo, con la testa della corsa a transitare successivamente da Passo Pordoi (passaggio previsto alle 18.40), Canazei (18.50), Passo Sella (19.30), Selva Gardena (19.40), Dantercepies (20.20), Corvara (20.30) e Bec de Roces (21.15), con arrivo dei primi ad Arabba attorno alle 21.20.

Il record da battere è di 3h15’07”, fatto registrare l’anno scorso dalla coppia formata dal valtellinese Guido Giacomelli e dall’altoatesino Hansjörg Lunger, che assieme hanno vinto le ultime due edizioni (Lunger, invece, aveva vinto anche nel 2005, in coppia con Alberto Gerardini). La Sellaronda Skimarathon è prova della Coppa Dolomiti.

Info: www.sellaronda.it